BannerLife,febbraio 2014.jpg
RobertPattinsonMoms

Foto e traduzione: Robert Pattinson on Libération (Fr) / Robert Pattinson on Liberation: new portrait and interview

by on mag.28, 2012, under Interviste

Traduzione italiana: Fiammy

Ovunque per le strade, Robert Pattinson si vede sui manifesti, riviste copre e dice a se stesso: questo non sono io. “Io non riconosco la mia faccia, i miei capelli, niente. E ‘come un’esperienza fuori dal corpo”.

Eppure, in piedi sulla terrazza di un grande albergo nella luce del mattino, l’eroe di Cosmopolis, di David Cronenberg, assomiglia poco alla sua immagine (a quella di Packer intende) . Perchè è , è più discreto e timido, e soprattutto più felice. Lui ride tutto il tempo, con  la sua allegria contagiosa che  niente può disarmare.

Sottile. L’eterna questione sulla celebrità, per cominciare. La stella di Twilight che ha provocato una sommossa durante la sua precedente visita a Cannes ( la sicurezza ha dovuto portarlo via in modo di riuscire a sfuggire a 700 fans accaniti), inizia con una risposta seria.”La cosa più frustrante è sapere che non sono io a piacere loro o ad essere odiato da loro. Sapere che fungo da supporto a un sentimento che non ha nulla a che fare con me.” Riflette  per un po ‘. ”I paparazzi, ci si abitua a loro, ma è ancora strano vedere quei ragazzi che hanno deciso di essere delle facce da cu*** per tutta la loro vita. Ti sentirei di dire loro:. ‘.? Perché hai scelto quel lavoro’  Tutti ti odiano! ”

E poi si mette a ridere così forte che sembra non potersi fermare. ”E ‘come  con quelle persone che ti  mettono la multa per divieto di sosta. Li guardi ,sembrano così felici! (sembrano dire): Mhhh fantastico, sto per rovinare la  giornata a qualcuno!”

In Cosmopolis, Eric Packer è il  ragazzo d’oro della finanza bloccato dentro la sua limousine. L’eroe di una saga per adolescenti in un film di Cronenberg sulla caduta del capitalismo? Questo è stato il punto di interesse settimane, con tutti che si chiedevano se Robert Pattinson potesse essere interessante. Come il fatto di avere vinto un contratto per diversi milioni di dollari, quando  era un attore disoccupato da tre anni - il suo caso quando ha firmato per Twilight - era  è stato il caso di uno che era fuori dai giochi. Sì, Robert Pattinson è intelligente, colto, sottile. E ‘anche essenziale, ha questa bellezza forte e inquietante,  questo insieme imperfetto di elementi nel volto (un lungo naso piatto piantato direttamente sulla fronte, il mento in avanti, le sopracciglia folte). I suoi penetranti occhi azzurri. Ma non è  uno sguardo da seduttore, è uno da indagatore.

Quando David Cronenberg lo ha chiamato, ha saltato di gioia e di paura. Il suo metodo di lavoro è stato diverso per l’attore. “David non ha fatto le prove. Pochi giorni prima che il film ha iniziato, l’ho chiamato. ‘Non credi che dovremmo parlarne un po’? ‘ Mi disse: ‘.. Oh no, non ti preoccupare E vieni da solo’ “Sul set, ha provato il vecchio metodo. ” Sarei stato tutto il giorno bloccato dentro la limousine per vivere come il mio personaggio. Avevo caldo, sudavo e mi sono addormentato. Hanno dovuto scuotermi per girare.” Il terzo giorno, finalmente  è andata.

Fiducia. Robert Pattinson, 26 anni, cresciuto a Londra in una famiglia benestante. Sua madre lavora in un’agenzia di top model, suo padre importa automobili. E’ il più giovane della famiglia, e indossa i vestiti come una bambola  (costretto) dalle sue due sorelle, viene iscritto tra i modelli dell’agenzia dove lavora la madre. Appassionato di cinema e musicista (ha la sua rock band),  viene scritturato all’età di 15 anni in un teatro. A 17 anni,  viene notato da un agente  gira due film per la televisione. A 19 anni, è l’amico di Harry Potter nel quarto film della serie. E poi … niente. Tre anni di audizioni senza successo. Fino a Twilight.

Sostiene che lavorare con David Cronenberg gli ha dato fiducia. ” Ero arrivato alla fine del Twiight ed avevo o iniziato a pormi domande:  ’Cosa fare, quali sono le scelte giuste?’” Tra i suoi sogni,una collaborazione con Jacques Audiard. ”Amo tutti i suoi film ei suoi personaggi maschili sono incredibili. Mi piacerebbe essere essere uno di loro.”

Per il momento sta per lavorare con un altro francese,, Jean-Stéphane Sauvaire (Johnny Mad Dog) in un film sulla caccia a Saddam Houssein. E senza dubbio lavorerà nel prossimo film di Cronemberg

Vive a Los Angeles, come la sua fidanzata Kristen Stewart, una vita ‘particolare’ dove non si può  realmente uscire per strada per un caffè, ma lui non si lamenta. Un ultimo aneddoto: “Quando vado al ristorante, se sono un po ‘ubriaco … e che vedo qualcuno con un telefono, mi dico:’ Mi sta scattando una foto !’” Lui comincia a ridere di nuovo.”Allora mi alzo, incazzato, andare al suo tavolo: ‘Mostrami il tuo cellulare!’” Mette le mani sui fianchi. ”L’ultima volta, ho quasi buttato il telefono  di un tizio attraverso la finestra. E non stava neanche scattando una foto a  me, non sapeva neanche chi ero!”

**********************************************

english version (RPlife)

Everywhere in the streets, Robert Pattinson sees himself on posters, magazines covers and tells himself: This isn’t me. ”I don’t recognize my face, my hair, nothing. It’s like an out of body experience.”
Yet standing on the terrace of a big hotel in the morning light, the lead of Cosmopolis, by David Cronenberg, looks like his image. Though, he’s more discret and soft, and above all more happy. He laughs all the time, his contagious cheerfulness that nothing disarms.

Subtle. The eternal question on celebrity, for starters. The star of Twilight that caused a riot during his last visit at Cannes (security had to carry him out so he could escape 700 rabid fans), starts with a serious answer. ”The most frustrating is to know that it isn’t me they like or hate. To know that I serve as a support to a feeling that has nothing to do with me.” He think for a bit. ”The paparazzi, you get used to them. But it’s still weird to see those guys who decided to be assholes their whole lives. You feel like telling them: ‘Why did you chose that job?’ Everyone hates you!’” And then he starts laughing so hard he can’t stop. ”It’s like people who give you parking tickets. You watch them, they all seem so happy! Mhhh cool, I’m gonna ruin someone’s day!”

When David Cronenberg called him, he jumped with joy and then with fear. His working method was different for the actor. ”David didn’t do rehearsals. A few days before the movie started, I called him. ‘Don’t you think we should talk about it a little?’ He told me: ‘Oh no, don’t worry about it. It’ll come on its own.’” On the set, he tried the old method. ”I would lock myself all day in the limo to live like my character. I was hot, sweating and sleeping. They had to shake me to wake me up.” On the third day, he finally got out.

He claims that working with David Cronenberg gave him confidence. ”I would look at the end of Twiight approaching and I started asking myself questions ‘What to do, what are the right choices?’” Among his dreams, working with Jacques Audiard. ”I love all his movies and his male characters are amazing. I would love to be like this.”

He lives in Los Angeles, like his girlfriend Kristen Stewart, a ‘particular’ life where he can’t really go out for a coffee but he won’t complain. One last anecdote: ”When I go to restaurants, if I’m a little drunk … and that I see someone with a phone, I tell myself: ‘He’s taking a picture of me!’” He starts laughing again. ”So I get up, pissed off, go to his table: ‘Show me your phone!’” He puts his hands on his sides. ”Last time, I almost threw some guy’s phone through the window. He wasn’t he even taking a picture of me, he didn’t even now who I was!”

 

source: Liberation.fr


3 Commenti per questo articolo

  • ellevi

    Cosa darei per trovarmelo di fronte che scoppia a ridere!!!

    P.S.: ha la sua rock band??

  • Consu

    a pensarci bene forse è proprio il suo sguardo indagatore che mi ha colpito fin dall’inizio. Uno sguardo che davvero ti rapisce l’anima senza alcuna possibilità di riscatto.

  • pia4pat

    Cara Ellevi mi hai ‘rubato’ il sogno, in realta’ il tuo desiderio e’ lo stesso mio che tengo gelosamente racchiuso nel cassetto. Mai dire mai alla provvidenza, mi sono allargata un tantino me Sto arrivando!’???

Food Rations