Banner Cannes(2) 2014.jpg
RobertPattinsonMoms

Exclusive RPMoms- part two:Fan encounter “I saw Robert Pattinson.. three times”: from Montepulciano to London /esclusiva RPMoms: “ho incontrato Rob tre volte”: seconda parte, da Montepulciano a Londra

by on gen.11, 2011, under Interviste

Disclaimer: Cortesemente vogliate citare il sito www.robertpattinsonmoms.com come fonte se utilizzerete le foto o il testo di questo articolo. il materiale in questo caso è una nostra esclusiva. Grazie.

Disclaimer: give us credits for photos (which are our property)  or the text if you use it on your website, thanks ^_^

link alla prima parte

Prosegue il nostro racconto dell’esperienza della nostra Paola decisa a vedere Robert Pattinson. l’abbiamo lasciata ieri oramai pronta ad interpretare una delle comparse del film new moon…sarà riuscita a vedere Robert? buona lettura

Prosegue Paola: Io ero lì a partecipare ad un film hollywoodiano, ma non ad uno qualunque. A QUEL FILM!!! Io NELLO STESSO FILM DI ROBERT PATTINSON?
Mi sentivo come ovattata in un mondo parallelo.
Sono convinta di aver avuto la faccia da ebete tutto il tempo. Tutto mi sembrava stupendo, anche le cose brutte (e ce ne sono state!).
Io sono stata inserita entrambi i giorni nel gruppo A, quello degli adulti, cioè quelli che, ritenuti più responsabili (…ingenui), venivano posizionati più vicino agli attori. E’ stata l’unica volta che mi sono sentita felice di avere gli anni che ho. Così il primo giorno mi sono trovata davanti al portone del palazzo comunale, dove all’interno giravano, ma non vedevamo niente (siamo quelli che quando Alice entra dal portone si intravedono dietro in piazza), mentre il secondo giorno ci hanno posizionate in prima fila sul percorso di Bella verso la fontana. Dovevamo ostacolarle il passaggio. Io ero un paio di metri al di là della fontana.
E’ venuta una della produzione e mi ha pregata di aiutarla nel caso vedessi qualche ragazzina esagitata infastidire la Stewart (sì certo, vuoi che non lo faccia? Se però ero vicina a Robert dovevi cercare qualcun altro per proteggerlo……dall’adulta responsabile! Nooo, scherzo! Non è vero! In realtà non farei mai niente che potesse infastidirlo).
Nel film non riesco ad individuarmi ma negli extra mi sono vista bene.
Cosa mi aspettavo? Niente, perché non sapevo cosa sarebbe potuto accadere.
Cosa non mi aspettavo? Non mi aspettavo che gli attori veri girassero insieme a noi. GIURO! Volevo partecipare per l’emozione di trovarmi nello stesso film con Robert Pattinson, ma pensavo che le riprese sarebbero state fatte separatamente, noi con le controfigure e loro a parte. E invece……
Poi non mi aspettavo che la stessa scena venisse ripetuta così tante volte e che ci fossero così tanti tempi morti.

Domanda: Sei riuscita a vedere o ad avvicinare Robert sul set di New Moon? Quali emozioni hai provato? Il primo impatto con Robert come è stato?

Paola: Robert l’ho visto ma certamente non l’ho potuto avvicinare.
Il primo giorno ero proprio la prima davanti al portone del palazzo comunale quando Robert (che non avevo visto arrivare) è uscito.
Praticamente c’era l’auto davanti al portone e io mi trovavo qualche metro oltre. Lui è uscito velocemente guardando verso l’auto e vi è salito subito. Solo per una frazione di secondo ha alzato lo sguardo verso la piazza e gli è scappato un sorriso. Poi niente più.
Questa è stata la primissima volta che ho visto Robert. E’ successo così velocemente, e quel sorriso mi ha fulminato il cervello.
Pensavo che non l’avrei rivisto, ed ero disperata perché non ero riuscita a “fotografarlo” bene mentalmente. Non ricordavo i lineamenti, i capelli… Non ricordavo la faccia nel suo insieme ma solo quella bocca che sorrideva.
Com’era possibile? AVEVO VISTO ROBERT e non riuscivo a ricordarne la faccia. Volevo piangere!
Invece il giorno dopo l’ho rivisto per…ore? Non so quantificare. Ho perso la cognizione del tempo. L’ho visto dalla mia “postazione” al di là della fontana, quindi da qualche decina di metri; poi più da vicino, da pochi metri, quando è tornato sul set dopo la pausa, e quando, a fine riprese ha fatto il tragitto dal palazzo comunale ad un loggiato con Chris Weitz per andare a rivedere il girato. Era là che guardava e parlava. Tranquillo.
Mi ha impressionato per il trucco bianchissimo.
E’ stato per molto tempo all’interno del portone del palazzo comunale, ma ben visibile.
Sono rimasta impressionata dalla sua concentrazione.
Non ho foto, ma quelle che sono circolate di lui appoggiato al portone con la camicia bianca e lui seduto sullo scalino con la camicia blu, sono significative di ciò che ho ben fotografato nella mente.
Era talmente concentrato che credevo lo stessero riprendendo, ed invece no.
Poi ha iniziato a girare la scena, da solo, senza l’arrivo di Bella. Lui che arriva sulla soglia del portone e si spoglia.
Prima l’ha fatto innumerevoli volte con la camicia bianca, poi con quella blu, ed infatti non ci capivo granché.
Poi la scena madre, quella del bacio, girata per intero solo una volta, l’ho vista dalla scalinata della Chiesa come quasi tutti.
BELLO, AFFASCINANTE, MAGNETICO.
Quante volte si è spogliato davanti a noi… Si vedeva quel gran fisico anche da dove ero io, ma dopo, delle ragazze che erano più vicine, dicevano che secondo loro la “tartaruga” gliela avevano disegnata con il trucco. Non m’importa niente.
Lui è perfetto così com’è, tartaruga o non tartaruga.

Ho vissuto in un sogno. Tutto era un sogno. Tutto era bellissimo, disagi compresi.
Mi è rimasta dentro una sensazione di aver vissuto una cosa meravigliosa, intensa, che non si attenua neppure con il passare del tempo.
Non sono riuscita ad evitare di comprarmi, in viaggi successivi a Montepulciano, tutti i cimeli che ho potuto racimolare, mantello compreso.

Domanda: Sei stata anche a Londra per la premiere di New Moon. Raccontaci come è stata questa esperienza per te, chi hai visto, che atmosfera c’era, la tua emozione di allora.

L’esperienza dell’evento New Moon è stata forse più intensa, magari perché più concentrata nello spazio di poco tempo, e perché avevo l’aspettativa di vedere Robert da vicino, di vedere lui “al naturale”, non mentre interpreta Edward.
C’è stata un’attesa di molte ore. Molto freddo. Ogni tanto cadeva pioggia ghiacciata.
Sollevata in cielo una “new moon” artificiale illuminava il cielo plumbeo.
Ragazzi vestiti (poco) da branco Quillote, ed altri da vampiri, hanno fatto un po’ di coreografia.
Su schermi giganti passavano il trailer di New moon tra l’eccitazione generale.
Era presente anche un certo numero di ragazzi.
L’età media era molto bassa. Ho avuto la conferma che il Team Jacob è molto numeroso, soprattutto tra le adolescenti.
Io mi trovavo in seconda fila alle transenne. Sarei potuta andare anche in prima fila ma in una zona buia. Dove ero mi sembrava una postazione buona e poi, quelle davanti a me erano piccoline, di altezza, anche.
Ero emozionata all’ennesima potenza……

Nel prossimo capitolo: Robert a Londra, così vicino da poterlo… toccare
continua nel prossimo capitol
o

*******************************************************************************************

English version

link to part one

Our story of Paola’s experience continues. She is decided to see Robert Pattinson. And we left her yesterday ready to play one of the New Moon extra … will she be able to see Robert? Good Read to you…

….Paola continues: I was there, in Montepulciano, to play in a  a Hollywood movie, but not in a common  one. That movie! I was in a movie, with  Robert Pattinson. Really?  I felt like muffled in a parallel world. I am convinced that I had a stupid expression on my face all the time. Everything seemed wonderful, even the bad things (and there were!). I have been included on both days in group A, the  adults, one,  considered more responsible (… naive), and we were positioned closer to the actors. It was the only time I felt happy  with my age . So the first day I found myself at the front door of city hall, but we did not see anything (we are the ones that when Alice enters the doorway can be glimpsed over the door ), while the second day we were placed in the front row Bella to be an obstacle her in her running to the fountain and to Edward . We had to obstruct the passage. I was a few feet beyond the fountain.

A woman from the production came and asked me to help her if I saw some frantic girl bother Stewart (yes of course,  why not ? But if I was close to Robert had to look for someone else to protect it … .I wouldn’t be the reaponsible adult too! Nah, kidding! this is not true! In fact I’d never do anything that would annoy him). Watching the movie after m, I can not locate myself. But in the dvd, in the extra I found my self. What did I expect from the shooting? Nothing, because I did not know what might happen. What I did not expect? I did not expect that the real actors could run with us. I SWEAR! I wanted to participate in the excitement of being in the same film with Robert Pattinson, but I thought that the shooting would be done separately, with us the ins and them apart. But … then … I did not expect the same scene was repeated so many times and there were so many dead time.

Question: Have you been able to see or to meet Robert on the set of New Moon? What emotions did you feel?  How was your first contact with Robert?
Paola: I saw  Robert but I could certainly not try to speak with him. The first day I was just the first at the gate of the town hall when Robert (I had not seen him coming) came out. Practically there was the car in front of the door and I was a few yards beyond. He came out quickly looking up the car and went up there immediately. Only for a split second he looked up towards the square and ran a smile to us.  And  nothing more. This was the very first time I saw Robert. It happened so fast, and that smile struck me the brain. I thought that I would not see him again, and I was desperate because I was not able to “photograph” it “mentally” well. I did not remember his features, hisr hair … I did not remember his face as a whole but only his mouth and his smile. How was that possible? I HAD SEEN ROBERT and I could not remember his face. I wanted to cry!

Question: Have you been able to see or to meet Robert on the set of New Moon? What emotions did you feel?  How was your first contact with Robert?
I saw  Robert but I could certainly not try to speak with him. The first day I was just the first at the gate of the town hall when Robert (I had not seen him coming) came out. Practically there was the car in front of the door and I was a few yards beyond. He came out quickly looking up the car and went up there immediately. Only for a split second he looked up towards the square and ran a smile to us.  And  nothing more. This was the very first time I saw Robert. It happened so fast, and that smile struck me the brain. I thought that I would not see him again, and I was desperate because I was not able to “photograph” it “mentally” well. I did not remember his features, hisr hair … I did not remember his face as a whole but only his mouth and his smile. How was that possible? I HAD SEEN ROBERT and I could not remember his face. I wanted to cry!

But the next day I saw him for hours …? I can not quantify. I lost track of time. I’ve see himn from my “position”; beyond the fountain,  few tens of meters, then closer, a few meters, when he came back on set after the break, and when, at the end of filming made the journey the town hall to a gallery with Chris Weitz to go to review the footage. he was there   watching the dailies and talking to Chris. Quiet. I was impressed for his so white makeup. He has been a long time inside the front door of city hall, but clearly visible. I was impressed by its concentration. I have no photos of that time, but those that have been circulating on the internet of him leaning against the door with a white shirt or he sitting  with the blue shirt, are significant of what I have photographed well in mind.  Seeing him so concentrating I thought  they were still shooting, but It wasn’t. Then he started to shoot the scene, alone, without the arrival of Bella. He arrived at the threshold of the door and undresses himself. At the beginning he did it a countless times with a white shirt, then a blue one, and in fact I did not understand much about this choice. Then the climax, one of the kiss, filmed in its entirety only once, I saw from the steps of the church as just about everyone. Handsome, charming, magnetic. How many times he stripped in front of us … It was obvious  he had that gorgeous body And I saw him so well from where I was, but after, the girls who were closer, they said they think the “sixpack”; It had been drawn with the makeup. I don’t care at all. He is perfect as he is, sixpack or not

I lived in a dream. It was all a dream. Everything was beautiful, including inconveniences. It remained with me for days e a feeling of having lived a wonderful, intense emotion, and it did not diminish even with the passage of time. I was not able to avoid buying, in successive trips to Montepulciano, all the memorabilia that I could scrape together, including mantle.

Question: You’ve been in London for the premiere of New Moon as well. Tell us how was that experience for you, who you saw  there and how was the atmosphere there, your emotions.

Paola: The experience of the event New Moon was perhaps more intense, perhaps because more concentrated in the space of a short time, and because I had the expectation of seeing Robert closely, to see him “natural”, not while playing Edward. There was a wait of several hours. Very freezing time. Every now and then freezing rain fell. Raised in the gray sky there was a artificially “new moon”. Boys clothes (a little) Quillot herd, and other vampires, they did a bit of choreography. On giant screens the New Moon trailer passed between the general excitement. It was also a number of guys. The average age was very low. I got confirmation that Team Jacob is very large, especially among adolescents. I was in second row at the barrier. I could also go in the front row but in a dark area. Where I was it seemed like a good location and then those before me were only  small girls. I was excited to the nth degree…..

In the next chapter: Robert in London, so close that you can … touch him

to be continued …in the next chapter

:, , , , , , , , , , ,

13 Commenti per questo articolo

  • Mazzua

    oh Paola!!!!!! leggere il tuo racconto sull’esperienza di Montepulciano mi ha fatto venire i brividi!!!! c’era davvero un’atmosfera magica in quei giorni! e il racconto della tua prima visione,rapidissima, di Robert mi ha fatto tornare in mente la mia!!lui, che non si sa da dove sia entrato, che esce da quel portone! il l’ho visto ed immortalato(fortunata!!!) per un nanosecondo…..il nanosecondo più bello!!!!!

  • zagrella

    Grazie Paola, per aver voluto condividere questa esperienza emozionante con noi, per un attimo mi sono immaginata anch’io di essere nella piazza con te, abbagliata dal fugace sorriso di ROB

  • Consu

    Caspita….io non ho parole..
    e pensare che all’epoca io non avevo ancora idea della sua esistenza…
    cosa mi sono persa….

  • StefySwan77

    Paola!!! che bello , vorrei la macchina del tempo e tornare indietro in quei giorni, era magia anche se nn ho fatto la comparsa e nn li ho visti, ma aver dormito a 1 misero Km da loro mi ha emozionato! Forse sarei riuscita ad entrare come comparsa ma ormai nn c’era + posto x la notte e col bimbo sarebbe stato impossibile!! Nn vedo l’ora di leggere il resto!!

  • ellevi

    E io come te, Consu!!
    Per me è iniziato tutto grazie al mio “fratellino” che prima mi ha spinto a leggere la saga Twilight, poi mi ha fatto vedere in dvd, tutto in una sera (!!!), Twilight e New Moon. Ed è stato l’inizio della fine della ragione…

  • Consu

    Già Ellevi,
    io avevo visto nel 2008 il “comingsoon” di Twilight e mi ero detta “deve essere un film carino e poi questo ragazzo non e’ niente male”, ma avevo un bel pancione quindi per quasi un anno ho vissuto in un mondo parallelo…fino alla folgorazione di gennaio 2010 quando ho deciso di leggere Twilight e di guardare in santa pace il film..beh, poi non sono piu’ riuscita a fermarmi ne’ con la saga ne’ tantomeno con lui…

  • Spunk69

    Grazie mille a Paola per il racconto (complimenti per l’autocontrollo – ti eri incatenata quando si e’ spogliato? ;) ), alle moderatrici & traduttrici per averlo condiviso, e soprattutto grazie a tutte voi per questa terapia di gruppo per post-adolescenti folgorate da R-Patts :)

    Ciao, sono nuova, ennesima vittima del magnetismo Pattsiano. Come alcune di voi, anche io ero completamente all’oscuro del culto al tempo in cui Paola gia’ andava in pellegrinaggio a Montepulciano!

    Io proprio neanche sapevo chi fosse Patts fino alla settimana scorsa (no, non vivo sulla Luna), quando mi sono beccata l’influenza: mio marito fuori casa, io a letto col naso colante, mi sono decisa a guardare questo fantomatico Twilight prestatomi dalla figlia di un’amica… tempo 5 minuti che Edward “falcava” l’ingresso nella mensa scolastica e pareva che mi avessero drogata: ormone a mille e pupilla dilatata!
    Scaricata e divorata l’intera trilogia sembravo un’adolescente arrapata… ditemi, c’e’ una cura??? :)

  • georgie

    Benvenuta in questa pazzia. Noi la cura se anche ci fosse non la vogliamo. non c’è però quando ti fulmina rimani intrappolata.
    Ci piace la folgore, ci piace Robert, il nostro inferno e paradiso.
    Oddio spero di non averti spaventata.

    Volevo salutare anche Consu che credo sia nuova anche lei, benvenuta e venite con noi anche su Facebook, luogo di perdizione forse un po’ meno intellettuale.
    ciao

  • zagrella

    Ha ragione Georgie, Spunk : quando vieni infettattata dal morbo di pattinson non si guarisce, ma puoi fare affidamento sulla cura lunga e costante nella nostra isola felice che ti fa star meglio ( a volte struggevolmente meglio)e della quale, come di lui, non potrai più farne a meno.
    Benvenuta!;-)

  • babalina

    benvenuta spunk69 in questa isola guduriosa, qui sei in buone compagnia con tante moms malate di robertinite acuta. a quanto pare anche a te l’entrata nella mensa ti ha folgorato, con l’unica differenza, che a me, è successa 2 anni fa e per giunta ero in un cinema, con le mie figliole!! tu chiedi una cura? e chi vuole guarire io di certo no, quando si viene contagiate l’unico rimedio è stare qui con noi e con robert….

  • grizabella

    Ciao, Spunk ..ari-Welcome in the Most Spectacular Show in the World.
    Una cura ? Ci sarebbe ,ma penso sia peggiore del male…perciò eccoci quà ,fulminate e contente.

  • Consu

    Volevo ringraziare Georgie del benvenuta.
    Si sono nuova e faccio parte di quel piccolo gruppo di persone che non hanno ancora un profilo su Facebook che però si stanno modernizzando iniziando con il partecipare ad un blog che devo dire è particolarmente coinvolgente…e soprattutto terapeutico per la gestione della follia robertiana…
    ciao!

  • kiluso

    per quel che mi riguarda il merito di aver conosciuto robert/edward lo devo ai muse ed alla loro stupenda canzone “neutron star collision”, colonna sonora di eclipse che non riesco a smettere di ascoltare…sicuramente lìne avrete visto il video…beh, appena ho visto le scene del film, ho imposto al mio pazientissimo marito di scaricarmi tutto..dovevo vedere!!!purtroppo sono arrivata tardi anche per remeber me…quindi non ho mai visto niente di robert al cinema…immaginate che ansia che ho per quelli che escono quest’anno!!!non vedo l’ora!!anzi, se non ancora lo fate, scaricate ed ascoltate le colonne sonore….magnifiche!!

16 Trackbacks / Pingbacks for this entry

Food Rations